Tag Archives: San Francisco

Opera

25 Set

Questa città non  finirà mai di sorprendermi…

Decido di fare una passeggiata all’Embarcadero…mentre mi avvicino al BallPark sento una musica aleggiare nell’aria.

Opera at the Ball Park. è stato stupendo sentire l’opera in quel contesto. La gente sdraiata sull’erba. Bambini ovunque..una miriade di gente sognante. Magnifico! un contesto inusuale ma molto molto convincente.

E’ piaciuto anche ai leoni marini…erano a fare tuffi e giravolte nel canale davanti  a ritmo della Traviata!

 

Il meteo

15 Set

Il meteo qui nella bay area è davvero folle…o forse folle sono io.

Al mattino una lastra densa di nebbia avvolge gran parte della città, ci mette un po’ a scomparire…e in alcune zone ci resta fino al giorno dopo e a quello dopo ancora…

Lascio casa al mattino avvolta praticamente in una specie di manto grigio. Un manto lungo, che ondeggia e soffice ricopre i grattaceli.

Andando verso est vedo il sole venirmi in contro. Bello, luminoso, anche se non bollente come il sol leone che piace a me, splende tutto il giorno (almeno fino ad ora è stato cosi).

A sera riattraverso il ponte ed eccola, mentre mi avvicino alla città la vedo bella spaparanzata che avvolge gran parte di quel che ho di fronte. A tratti più corposa, liscia morbida. E loro, sempre li’ a tenerle compagnia, le cornacchie (come le chiamo io), o dovrei dire le sirene della nebbia.

E poi il vento, che soffia, soffia instancante. A volte si incanala in alcune strade tra i grattaceli e fa una specie di risucchio e non sai se vuole  spingerti via o risucchiarti a se…poveri miei capelli, sembro una pazza scapigliata…sembro? sono!

Mi diverte questo assetto metereologico, mi fa sorridere il sapere che attraverserò un ponte, un tunnel e troverò 5 gradi in più (o in meno).

Comunque, altro che sunny California…CRAZY CALIFORNIA…se venite da queste parti portate la sciarpa!

The Bay Area

4 Set

Chissà perché gli americani quando dicono “Bay Area” si riferiscono a San Francisco…non sarà l’unica baia degli Stai Uniti…no?!?!

Comunque, ora lo so e faccio la poliglotta con gli amici citando sempre la “Bay Area”.

Quello che non sapevo, prima di venire qui era che alla BA è associato un clima particolare…al mattino mi alzo e tutto è coperto da un alone grigio, una nuvolona enorme che avvolge tutto, la NEBBIA. I toni del grigio non mi piacciono particolarmente…il vento pero’ se la porta via durante la giornata e il sole splende. Ecco appunto il vento, neanche il vento mi piace particolarmente. E cosi’ tutti i giorni, nebbia dall’oceano, nebbia all’oceano.

Attraverso il Bay Bridge come la nebbia tutte le mattine. Come la nebbia dall’oceano vado a dissolvermi al caldo dell’entroterra. Il sole splende e mi acceca, e io piano piano mi dissolvo, come la nebbia.

Alla sera torno, torno all’oceano. Come la nebbia.

E cosi’ giorno dopo giorno. E il vento mi attraversa e mi porta su e giù. Su e giù tra sorrisi e malinconie. Tra voglia di casa e voglia di fuga.

E sempre al mare torno.

It’s Jungle Out There

4 Set

Sono una appassionata di thriller e polizieschi in generale. Cresciuta a “Colombo” saturday night, quando ho scoperto Monk ho incominciato a canticchiare “It’s Jungle Out There” in continuazione.

Poi, da quando mi sono trasferita qui a San Francisco, è partito il mantra….

Forse sono anche io un po’ Monk, mi preoccupo di cose per cui nessuno si preoccupa, e a volte, sembro proprio un po’ pazza

It’s a jungle out there
Disorder and confusion everywhere
No one seems to care
Well I do
Hey, who’s in charge here?
It’s a jungle out there
Poison in the very air we breathe
Do you know what’s in the water that you drink?
Well I do, and it’s amazing
People think I’m crazy, ‘cause I worry all the time
If you paid attention, you’d be worried too
You better pay attention
Or this world we love so much might just kill you
I could be wrong now, but I don’t think so!
‘Cause there’s a jungle out there
It’s a jungle out there