Archivio | America RSS feed for this section

Lavatrice

17 Set

Mi son fatta coraggio, di buon ora, ho deciso di affrontare il mostro…la LAVATRICE!

A parte il fatto che sembra un’impastatrice professionale piuttosto che una lavatrice….non ho ben capito dove va il detersivo. Perche’ diamine non esiste il cassettino del detersivo? E poi che ce lo metto a fare l’ammorbidente se deve andare tutto insieme nel calderone?

Ho come la vaga impressione che se il mostro non si mangia tutto e mi restituisce il bucato sono gia’ piu’ che fortunata.

Ora e’ li’ che sbuffa, saltella e sussulta…sara’ che qualcosa non e’ di suo gradimento?!?!?!?!

E pensare che da piccola adoravo le lavatrici. Quando mia madre lavava il mio gatto preferito (di stoffa, che avete capito!) rimanevo li’ a guardarlo rotolare tutto il tempo. Per paura che si facesse ‘male’  incominciavo a spostare tutte le manopole e a premere tutti i pulsanti e poi chiedevo….<hai messo delicato? si fa la bua!>

Beh, io ho messo delicato (extra, per stare sicura)…fammi un po’ andare a controllare va!!!

Annunci

Profilo

16 Set

Mi hanno trasferita dal Vecchio Mondo al Nuovo Mondo. Per evitare che una “vecchia” possa subire uno shock culturale mi hanno assegnato un esperto di “cultura” per assistermi e dirmi cosa si puo’ fare e cosa si puo’ dire nel Nuovo Mondo.

Abbiamo iniziato con un test. Il test non solo aiuta a disegnare un profilo ma lo compara anche con le culture degli altri Paesi.

Beh, ecco la lista delle culture a cui sono piu’ simile e di quelle da cui sono piu’ lontana.

L’Italia non compare da nessuna parte…mi sa che devo chiedere a mia madre se per caso sono adottata…o peggio se sono veramente figlia di mio padre 😉

Top ten most closely matched

  1. Australia
  2. Chile
  3. Croatia
  4. Slovenia
  5. Czech Republic
  6. Netherlands
  7. New Zealand
  8. Slovakia
  9. Sweden
  10. Tanzania

Bottom ten least closely matched

  1. China
  2. Saudi Arabia
  3. Brazil
  4. Egypt
  5. Cambodia
  6. South Africa
  7. Mexico
  8. Taiwan
  9. Oman
  10. Russia

Seguiranno in un altro post le motivazioni di questa mia schizofrenia culturale…ci sara’ da divertirsi!!!

Stay tuned.

Donne e motori

13 Set

Che non sono un pilota, questo e’  noto anche alle pietre…pero’  neanche tanto imbranata, almeno fino a un paio di settimane fa.

Arrivata in aereoporto (dopo 13 ore di volo…questo e’  il mio alibi…quindi ricordatelo) ho recuperato la macchina a noleggio. Apro parentesi,magari un giorno capiro’  perche’ per andare a prenere la macchina tocca prendere prima un treno…

Sono rimasta in macchina 5 minuti senza capire come diamine uscire dal parcheggio, non nel senso che non trovavo l’ uscita…non riuscivo a far partire la macchina 😦 maledetto cambio automatico.

Mi sono fatta coraggio e ho chiesto aiuto…a una donna ovviamente, che gentilmente mi ha spiegato il significato di PRNDM…non ve lo dico, scopritelo da voi

Devo ammettere che una volta capito come far partire la benedetta macchina e’  relativamente piu’  semplice che guidarne una con cambio manuale…anche se ho passato il prima quarto d’ ora a cercare di cambiare marcia!!!

Ora ho pero’  un altro problemino, devo rifare bezina e:

1. Come si apre il maledettissimo tappo della benzina?

2. Che tipo di carburante ci metto? Uno a caso e spero non succeda nulla?

3. A chi diamine chiedo aiuto?

Mi sa che domani vado a lavoro a piedi!!!

Un italiana a San Francisco

11 Set

In America si sa, è tutto piu’ grande.

Qualcuno mi spiega perché i cucchiai da minestra sono piu’ piccoli e quelli da caffè sono piu’ grandi? Di due non uno è della misura giusta.

Perchè poi se compri un pacco di pasta (di produzione di una nota marca italiana) questo è piu’ piccolo del solito mezzo chilo a cui siamo abituati e poi pero’ costa 3 volte tanto?

E adesso si sprecheranno i “poveri italiani provinciali che cercano la pasta ovunque vadano”…avro’ pure il diritto di farmi un piatto di pasta quando sono a casa (e mi va di cucinare) e avro’ pure il diritto di girare il caffè nelle tazzine da caffè (importate dall’Italia) con in cucchiaino che ci entri…nella tazzina!